In Sierra Leone un pozzo targato Pro Loco di Morgano
Lunedì 17 Ottobre 2016 23:19

Il vessillo della Pro Loco è sbarcato in Sierra Leone, per un’ottima causa. È stato intitolato, infatti, alla nostra associazione il pozzo idrico inaugurato a fine agosto a servizio della comunità in cui è attivo il missionario Maurizio Boa, originario di Badoere. Da oltre vent’anni Don Maurizio spende la sua opera missionaria nella periferia di Freetown, pesantemente flagellata dalla recente epidemia di ebola e oggi, debellato il contagio, ancora bisognosa di tutto. Il nuovo pozzo rappresenterà una risorsa fondamentale per migliorare la vita della popolazione locale e che Don Maurizio ha deciso di intitolare alla Pro Loco del Comune di Morgano. A rendere possibile questo risultato è stata, infatti, anche e soprattutto l’instancabile opera dei nostri volontari.


“Conosciamo da anni l’operato e l’impegno totale di Don Maurizio in una terra così difficile” commenta il Presidente Gerardo Gagliardi. E sono molti i concittadini che negli anni hanno permesso con donazioni private la realizzazione di molte opere in Sierra Leone, a testimonianza del grandissimo lavoro che il religioso sta svolgendo e della fiducia di cui gode a Morgano. “Anche se la promozione del territorio e l’animazione culturale sono i nostri filoni principali di attività, la solidarietà fa parte del nostro DNA da sempre - conclude Gagliardi - Una parte del nostro ricavato viene devoluto ogni anno a varie cause benefiche, proprio perché vogliamo essere di aiuto a chi si trova in una situazione di bisogno, vicino o lontano che sia."