Ecoturismo sul corso del'alto Sile

Il patrimonio ambientale all'interno del territorio di Morgano è caratterizzato dal fluire del fiume Sile, il corso d'acqua di risorgiva più lungo d'Europa che nasce proprio a pochi chilometri dalla Rotonda di Badoere. Polle sorgive, fauna e flora tipiche del biotopo del Sile, ma anche strutture frutto dell'antico intervento dell'uomo (campi chiusi e vecchie cave).

Come Pro Loco abbiamo individuato due itinerari, pubblicati nella brochure del 2006 "Itinerari ecoturistici nell'alto Sile", disponibile presso la nostra sede. Entrambi i percorsi partono dalla Rotonda di Badoere, splendido esempio di architettura settecentesca, e si snodano in direzione opposta lungo il corso del Sile.

Un primo percorso arriva ai mulini di Quinto passando per il centro di Morgano e zone limitrofe di notevole interesse, per attraversare poi Santa Cristina dove si trova l’Oasi naturalistica di Cervara. L’altro itinerario giunge fino alle sorgenti del Sile portando a scoprire edifici di pregio ed elementi naturalistici di grande rilevanza: si tratta infatti del fiume di risorgiva più lungo d’Europa che per le sue caratteristiche è sempre stato il luogo ideale per l’insediamento dei mulini ed una strada ottimale per i commerci.

In questa zona è ancora possibile osservare un ecosistema unico, caratterizzato dalla presenza di alcuni biotopi tipici del corso superiore del Sile, come le polle sorgive, i campi chiusi e le cave di argilla rinaturalizzate, dove vedere da vicino numerosi piccoli animali ma anche piante acquatiche, canneti e alberi monumentali come i taxodium. Tra i tanti esemplari di fauna propria di quest’area si possono osservare numerose specie di anatidi e di aldeidi, nonchè il falco di palude e la poiana.